ORDINE ALFABETICO – giochi

GIOCO 1

Con le carte dell’alfabeto ho inventato un gioco in palestra (ma va bene anche svolgerlo in corridoio) per rendere l’apprendimento dell’ordine alfabetico un pochino più movimentato.

Preparazione del gioco:

  1. dividere i bambini in due gruppi: corsivo e stampatello
  2. diporre le carte delle lettere in stampatello (maiuscolo e minuscolo) in un cerchio da un lato della palestra e dall’altro lato, in un altro cerchio, disporre le carte del corsivo
  3. al fondo della palestra, equidistante dai due gruppi disporre un alfabetiere

Scopo del gioco:

disporre in fila le lettere in modo che siano in ordine alfabetico accoppiando maiuscole e minuscole

Modalità gioco:

tutti i bambini devono collaborare a trovare una strategia per organizzare e distribuire i compiti nel gruppo, per disporre le lettere e creare l’orine alfabetico e gli accoppiamenti di lettere maiuscole e minuscole; quando non si ricorda la posizione di una lettera il gruppo può inviare un messaggero a controllare la posizione della lettera nell’alfabetiere per poi comunicarla al gruppo. Il messaggero deve essere sempre un bambino diverso e deve correre fino all’alfabetiere e correre anche per tornare indietro a raggiungere il gruppo.

Alla fine del gioco i gruppi si scambiano di posto: chi aveva riordinato lo stampatello passerà al corsivo e viceversa.

GIOCO 2

Preparazione:

  • stampare il file delle parole per ogni gruppo.
  • ritagliare e creare per ogni gruppo un gruppetto di parole (le stesse per ogni gruppo)
  • Dividere i bambini in gruppi e assegnare un mucchietto di parole uguale ad ogni gruppo

Scopo del gioco:

mettere in ordine alfabetico le parole e trovare una strategia per quelle che iniziano con la stessa iniziale.

RIPASSO ORTOGRAFICO – gioco a coppie

Occorrente: una lista di parole da ripassare per ogni giocatore della coppia, una scheda con le griglie vuote.

  • Scegliere quale difficoltà ortografica si vuole ripassare, ad esempio parole che contengono il suono GL
  • Ogni giocatore sceglie quattro parole dalla propria lista
  • Le parole scelte vanno scritte nella scheda con le griglie, una volta in modo corretto, due volte in modo errato
  • I giocatori si scambiano le schede e segnano le parole scritte correttamente
  • Si scambiano nuovamente i fogli, controllano (anche con l’aiuto della lista fornita dall’insegnante all’inizio) se il compagno ha indicato le parole corrette e segnano il punteggio

PRIMO GIORNO DI SCUOLA – lettera alla maestra

Nella prima settimana di scuola in classe seconda leggerò questo albo illustrato di Shannon Olsen, illustrato da Sandie Sonke.

L’anno scorso con la stessa classe avevo iniziato con il libro della stessa autrice “Our class is a family”, albo altrettanto bello e ricco di spunti per varie attività.

Leggerò il testo in italiano perché voglio che lo comprendano bene e poi proporrò di scrivere una lettera alla maestra con l’aiuto di questo minibook:

Il minibook è realizzato in due versioni: stampato maiuscolo e minuscolo. Deve essere stampato fronte/retro in modo da essere piegato e rilegato facilmente seguendo i numeri delle pagine. Si può poi abbellire il librino con un nastro e colorandolo.

Scarica il minibook da qui:

ETICHETTE PER LA CLASSE

Quest’anno in seconda affronteremo il corsivo perciò ho deciso di etichettare di nuovo le “buchette” dove riponiamo i quaderni e libri e tutti gli arrendi.

Etichetto sempre tutti gli arredi per facilitare la prima alfabetizzazione e comunicazione con gli allievi non italofoni, per giocare con i piccolini a giochi come “trova nella classe una parola che inizia per…”, per fare esercizi di lettura, ecc.

Se ne avete bisogno per la vostra classe potete scaricarle da qui:

CARTE ALFABETO corsivo e stampatello

carte lettere alfabeto corsivo e stampatello

Ho costruito queste carte per introdurre il corsivo in classe seconda. Nel mazzo c’è l’alfabeto in stampatello e corsivo maiuscolo e minuscolo.

Le userò per giocare a fare accoppiamenti di caratteri, discriminazione dello stampatello dal corsivo, delle maiuscole e minuscole, raggruppamenti di lettere simili, per imparare l’alfabeto mettendo in ordine le lettere dalla A alla Z e così via.

Le ho stampate, plastificate e ho creato anche un’etichetta per il contenitore in cui le ho riposte (una vecchia scatola di detersivo).

Se possono esserti utili puoi scaricarle da qui.

CALENDARIO – numeri, mesi, giorni da stampare

calendario per l’aula – scuola primaria

Quest’anno ho acquistato questo calendario su amazon (lo trovi nella mia lista SCUOLA )

Nel pacco sono inclusi i numeri, i mesi e alcune tessere per le giornate speciali americane. Non mi piacevano e allora ho realizzato tessere arcobaleno e rosse-blu con Canva.

Nel file trovate anche tessere vuote con quadretti e righe per sbizzarrirvi a realizzarle personalizzate insieme ai bambini delle vostre classi.

Se ti servissero le trovi qui:

NB nel video ci sono per errore due martedì nella riga dei giorni della settimana. Ho corretto il file quindi troverete anche il mercoledì.

FEEDBACK – biglietti veloci

Biglietti per Feedback di valutazione formativa

L’anno scorso in classe prima ho chiesto ai bambini di portare un piccolo quaderno formato A5 sul quale tutte le maestre del team avrebbero segnato le valutazioni. L’abbiamo chiamato “la patente della valutazione”.

Ogni volta che veniva raggiunto un obiettivo, compiuto un passo avanti nell’acquisizione di alcune competenze, superato qualche ostacolo o risolto un particolare quesito o problema veniva registrato sulla patente. I bambini la portavano a casa e la leggevano insieme ai genitori.

Per renderla più carina alcune volte venivano dati stickers o timbrini per decorarla. Alcuni bambini hanno deciso di rendere bella la copertina altri di riempire gli spazi bianchi delle pagine.

Oltre ad essere uno strumento di valutazione formativa (si registravano progressi e suggerimenti per procedere nell’apprendimento) la patente è diventata anche un bellissimo ricordo da conservare.

Registrare le valutazioni ha richiesto molto tempo perché la mia classe prima era molto numerosa. Non sempre avevamo a disposizione il tempo necessario per farlo come avremmo voluto. Quest’anno mi piacerebbe farlo con più frequenza. Alcune volte quindi utilizzerò questi biglietti di valutazione rapida.

Ne terrò alcuni già stampati e i bambini li piegheranno e incolleranno nella patente.

Se ti piacciono puoi scaricarli da qui.

NAME TAG – cartellino con il nome

All’arrivo in classe prima in genere i bambini arrivano sapendo riconoscere il proprio nome e cognome. La familiarità che hanno con queste due parole ci aiuterà per molte attività.

Creiamo quindi dei cavalieri con il loro nome e cognome da tenere, almeno per i primi tempi, sul banco dei bambini in modo da rendere più facile per loro il riconoscimento del proprio posto o nominare oggetti, compiti, disegni, ecc.

Per noi insegnanti saranno un grande aiuto quando organizzeremo lavori di gruppo o cambieremo la disposizione dei banchi o degli allievi nell’aula. Sarà sufficiente spostare i cavalieri con i nomi e i bambini dovranno, leggendo, capire dove è la loro nuova postazione. In questo modo renderemo l’esercizio di lettura una divertente caccia al tesoro prima di iniziare le attività.

Ho creato questi name tag con Canva. Nel file trovi un esempio e un template vuoto in cui potrai scrivere a mano i nomi dei tuoi allievi, farli scrivere a loro oppure potrai caricare il template su Canva o Google Slide e, inserendo all’interno una casella di testo, completare i cartellini con i nomi e cognomi dei tuoi allievi.

Una volta stampati e ritagliati basta piegarli e incollarli nel lato dove trovi scritto “colla”.

FARE INFERENZE CON LE IMMAGINI

Ho realizzato un mazzo di carte per esercitare la capacità di fare inferenze partendo dalle immagini.

Proviamo prima tutti insieme in classe per spiegare ai bambini la differenza tra le informazioni letterali che si possono ricavare dall’immagine e quelle inferenziali.

Poi distribuiamo una carta per ogni bambino (se successivamente vogliamo farli lavorare in coppia realizziamo due mazzi di carte in modo che nella coppia ne abbiano una a testa).

Con le domande guida ogni bambino completa una mappa in cui annota le proprie riflessioni seguendo l’esempio fatto insieme.

In coppia o in gruppo i bambini confrontano le proprie riflessioni con quelle del compagno/i e le integrano.

Infine scrivono o relazionano alla classe quello che hanno pensato, raccontando una storia.

Il mazzo di carte contiene alcune carte senza immagine che possono essere personalizzate incollando immagini prese dal web.

Consiglio di plastificare le carte per renderle più durature nel tempo.

Puoi scaricare il mazzo di carte da qui:

LETTURA E COMPRENSIONE DEL TESTO – poster per l’aula

Tutti i passaggi per comprendere il testo in profondità racchiusi in un poster per averli sempre a portata di occhio!

Nella prima fase si legge per capire l’argomento in generale, i dettagli chiave, l’idea principale e l’organizzazione del testo.

Nella seconda fase si legge per andare a fondo nel lessico, nel genere testuale, nella sintassi, capire qual è il punto di vista dell’autore e lo scopo.

Nella terza fase di lettura si vanno a scovare i significati nascosti, la credibilità dell’autore, i collegamenti tra i vari testi letti al fine di trarre dalla lettura un’idea più ampia e interconnessa con il mondo e con il proprio sapere.

Il documento in pdf contiene il poster suddiviso in parti formato A4 facilmente stampabili nelle stampanti domestiche e poi assimilabile. Potete scaricare il poster a colori o in bianco e nero per poi decorarlo in classe con i vostri allievi.